Sgombriamo il campo

Introduzione

Sgombriamo il campo da illusioni: decenni di industria discografica hanno ampiamente dimostrato che scrivere una canzone ( o un romanzo, o che so io) , “a tavolino”, cioè senza un minimo di ispirazione e trarne anche tanti bei soldini, si può.
Ma ci sarà veramente una differenza fra una canzone fatta solo per soldi ed una che invece intende rivendicare un posto fra le opere d’arte? (…)
E quale?(…)
E non ci sono opere nate per motivi biecamente commerciali che assurgono al rango di capolavori? E decidere cosa sia arte e cosa non lo sia, non è operazione troppo soggettiva per avere valore?
Il fatto è che… ci facciamo troppe domande. Avete notato quanti libri cominciano con una domanda? Moltissimi. E’ addirittura un vezzo; non so, per esempio, un libro di psicologia comincerà con una frase del tipo: “ma cos’è la psicologia?”; un libro che parla di teatro comincerà con una frase del tipo: “ma cos’è il teatro?” Pare addirittura che esistano libri di matematica che si comportano così. E un libro che pretende di spiegare i misteri che sottendono alla composizione di canzoni non può fare a meno di chiedersi : “Ma cos’è una canzone?”
Dipende dal fatto che, ci preoccupiamo molto del”mezzo” e sempre meno di quello che veicola; più della forma che della sostanza.
Abbiamo talmente tanti canali che ci collegano con il mondo esterno che non sappiamo più cosa farci passare e anche se anche se riusciamo a trovare un maledetto contenuto, qualcosa che valga al pena di essere detta, scopriamo che con il caos che c’è è difficilissimo trovare qualcuno che abbia voglia di starci a sentire. Abbiamo tv , telefono, telefonino, fax, e-mail, sito internet… Come diceva Roger Waters in una canzone, sarà pure vero che ho questo, ho quello, ho un piano, una tv, una chitarra e e un milione di altre cose; ho persino un piccolo taccuino nero con le mie poesie dentro… , ma quando telefono a casa, non risponde nessuno.
Forse, una canzone, oggi, è proprio questo: una telefonata a casa quando a casa non c’è nessuno.

LA SPESA E L’IMPRESA

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s